Conosci il vero nome dei satelliti di SKY?

UCCELLO CALDO

per i più maliziosi è il nome di un film per adulti o, per gli appassionati di storia americana, il soprannome di un capo tribù Sioux.

La figura mostra la copertura e la potenza segnale del satellite Hot bird e le dimensioni antenna satellitare necessarie per riceverlo.

In realtà è la traduzione di HOT BIRD, il vero nome dei satelliti che trasmettono i contenuti di SKY.

Hot Bird, per essere più precisi, è il marchio commerciale dell’operatore francese Eutelsat e viene usato per indicare la zona dello spazio (13° est dal meridiano di Greenwich) in cui sono ubicati diversi satelliti geostazionari.

Allo stato attuale operano, in quella zona dello spazio, i tre satelliti Eutelsat Hot Bird 13BEutelsat Hot Bird 13C ed Eutelsat Hot Bird 13D che hanno rimpiazzato i precedenti, già spostati e rinominati o deorbitati.
La lettera finale segue alfabeticamente l’ordine cronologico di lancio dei satelliti.

 

CHI E’ EUTELSAT?

Eutelsat Communications è la holding company di Eutelsat S.A., un’azienda di telecomunicazioni satellitari quotata in borsa econ sede a Parigi.

Con i suoi  39 satelliti proprietari,  è uno dei tre maggiori operatori satellitari al mondo.
Il suo business consiste nel fornire differenti generi di servizi:

  1. servizi di connettività alla dorsale Internet,
  2. servizi di telecomunicazione via mare e via aerea,
  3. servizi mobili di radiolocalizzazione e di comunicazione.
  4. affitta la propria infrastruttura satellitare commercializzando la banda e fornendo copertura in  tutti i continenti.

Attualmente trasmette più di 4.500 canali televisivi e, di questi, più di 1.100 sono trasmessi proprio dalla posizione orbitale 13° Est dove si trova la flotta di satelliti Hot Bird.

La flotta dei satelliti Eutelsat nello spazio

 

 

 

EUTELSAT ITALIA

Eutelsat Italia s.r.l. rappresenta l’azienda francese sul territorio italiano, gestendone il Mercato e i rapporti con le istituzioni. La società ha sede a Roma.

Skylogic Italia (da non confondere con SKY paytv) è la controllata italiana di Eutelsat, possiede due teleporti (uno a Torino e uno a Cagliari), ed è leader europeo nei servizi di comunicazione satellitare a banda larga dedicati alle imprese, alla pubblica amministrazione e ai privati fra cui SKY.

 

SKY E IL SUO  “UCCELLO CALDO”

Il primo dei satelliti che trasmettono i contenuti Sky venne lanciato in orbita nel dicembre 2008, con un razzo Ariane 5 partito dal sito di lancio ELA-3 del Centre Spatial Guyanais di Kourou, nella Guyana francese.

La grande innovazione del 4K HDR (High Dinamic Range) con cui Sky trasmette alcuni dei suoi eventi sportivi di pregio, si deve proprio alla tecnologia impiegata da questo satellite.
Dal 2018 tutte le partite di campionato, tramite Sky Q, così come tutti i 21 Gran premi di Formula 1, sono trasmessi i 4K HDR. Il nuovo formato non solo incrementa il numero pixel da 2 milioni a 8 milioni, con un sostanziale aumento della gamma dei colori, ma interviene anche sul singolo pixel rendendo ogni immagine dai contrasti reali, più viva e profonda.

 

NON SOLO SKY…I mondiali di RUSSIA 2018

Eutelsat ha comunicato che proprio grazie ai suoi satelliti è garantita la copertura mediatica dell’importante appuntamento dei Mondiali di Calcio 2018.

Diversi canali e fornitori di servizi televisivi hanno prenotato sui suoi satelliti capacità per 5.500 ore di trasmissioni in HD.

Oltre alla normale capacità trasmissiva già richiesta dai clienti di Eutelsat, è stata riservata una capacità temporanea aggiuntiva distribuita su cinque satelliti Eutelsat: EUTELSAT 7A, EUTELSAT 10A, EUTELSAT 16A, EUTELSAT 33E, EUTELSAT 36B.

Ciò consentirà di effettuare l’up-link dei segnali televisivi da 11 città russe verso l’Europa, la Russia e le Americhe, confermando, una volta di più, il ruolo fondamentale del satellite in occasione di eventi di livello mondiale e in particolare di eventi sportivi internazionali.

Categorie: Mondo Satellite